LA STORIA - Magika Pallacanestro Castel San Pietro Terme

Vai ai contenuti

Menu principale:

SOCIETA'
-STORIA-

…Puoi avere tutto il talento del Mondo,
…ma se non ci metti il Cuore
…non ho bisogno
…che Tu scenda con Me sul campo

L’A.S.D. MAGIKA PALLACANESTRO nasce nell’estate del 2007 grazie all’impegno e alla determinazione di Cristian Franceschi, che si occupa della parte tecnica, di Renato Merighi, che cura l’aspetto organizzativo, e soprattutto grazie ad alcuni genitori che rendono possibile la nascita e lo svolgimento dell’attività di pallacanestro femminile. La società parte con un progetto semplice ma ambizioso: cercare di portare il maggior numero di ragazze a giocare a pallacanestro e creare un settore giovanile competitivo e di qualità, partendo dal gruppo delle ragazze dell’Under13/14 che si erano distinte vincendo il titolo regionale nel trofeo 3contro3 e dalla collaborazione con lo Sport Insieme di Bologna. L’ingaggio di Giovanni Lucchesi come responsabile tecnico contribuisce in maniera determinante alla nascita di questo progetto e nella stagione 2007/2008 la squadra Under15, dopo aver vinto il campionato regionale, riesce ad ottenere la prestigiosa qualificazione alle finali nazionali di categoria. 
 
Nella stagione 2008/2009 il settore giovanile conferma la crescita tecnica e organizzativa tanto che la squadra Under14 conquista con pieno merito il titolo regionale dominando le Final Four di Sant’Agostino (Fe).
 
Le stagioni 2009/2010 e 2010/2011 vedono le giocatrici e lo staff tecnico della Magika Pallacanestro confluire nel progetto Laboratorio Basket Rosa che vede la società conquistare diversi e importanti risultati (finali nazionali Under15 a Cagliari, finali interzona con l’Under17, la promozione in Serie B e il titolo italiano nel trofeo 3contro3 Under14). Sono tante le ragazze che si mettono in mostra nei diversi campionati e nelle selezioni regionali e alcune di queste coronano anche il sogno di vestire la maglia azzurra della nazionale di categoria. 
 
La stagione 2011/2012 vede la Magika Pallacanestro schierare ai nastri di partenza diverse squadre giovanili: Under17, Under15 con due squadre, Under13, Esordienti, Gazzelle, Libellule e Paperine. Tutto questo grazie al numero costantemente in crescita delle iscritte ai corsi di basket e minibasket che vengono organizzati oltre che nel capoluogo anche ad Imola presso la palestra di Santo Spirito in Via Pisacane, e ad accordi di collaborazione con la Polisportiva Lame di Bologna e la Pallacanestro Budrio.
 
In questa stagione la Magika Pallacanestro partecipa al Campionato di Serie C Regionale e disputa questo suo primo campionato senior con una squadra composta da alcune atlete di provata esperienza e tante giovani di belle speranze con l’obiettivo di conquistare la salvezza senza troppo patemi d’animo. Lo staff tecnico è di prim’ordine: Paolo Seletti (premiato come miglior allenatore alle finali nazionali Under15 di Bormio 2011), Cristian Franceschi, Alessandro Alvisi, Marcello Duo, Paolo Pasquali, Matteo Dalpozzo, Federico Mascagna, Marco Rossi, Federica Pelloni compongono un’equipe di lavoro che non ha nulla da invidiare alle maggiori realtà giovanili della regione (Parma, Faenza e Cervia). A completare lo staff tecnico arriva Maria Pia Torri, la nota fisioterapista bolognese che oltre a collaborare con le selezioni regionali dell’Emilia Romagna, diventa il punto di riferimento delle nostre giovani atlete. Il settore giovanile ha nell’Under17 e nell’Under15 le due squadre di punta e dietro di queste c’è un numero crescente di ragazzine che si avvicinano ed imparano ad amare lo sport della pallacanestro: questo è un grande risultato ed un’enorme soddisfazione. Nella 2011/2012 la compagine di serie C sfiora i play-off, la convincente prestazione dell'Under17 che, perso il titolo regionale ai supplementari contro Cavezzo, sorprende gli addetti ai lavori e conquista l'accesso alle Finali Nazionali di categoria dove dimostra tutto il proprio valore fermandosi alle soglie della semifinale. Ma il capolavoro lo compie la squadra Under15 che si dimostra superiore a tutte le altre squadre in regione e in Italia e conquista il titolo italiano di categoria dominando le finali nazionali di Termoli chiudendo la stagione senza sconfitte. Uno scudetto storico per la Magika e Castel San Pietro Terme.
 
Nella stagione 2012/2013 la Magika partecipa al campionato di Serie B e a tutti i campionati giovanili con la sola eccezione del campionato Under19. La collaborazione nel settore giovanile intanto si allarga alla Polisportiva Calderara. La squadra Under17 è la punta di diamante del settore giovanile e dopo aver vinto titolo regionale e l'interzona di Donoratico si mette in mostra alle Finali Nazionali di Mosciano Sant'Angelo dove conquista uno straordinario terzo posto, oltre all'attenzione e al plauso di tutti gli addetti ai lavori. 
Il campionato di Serie B vede ai nastri di partenze una formazione giovanissima: le sorelle Veronica e Sofia Merighi, Alice Melandri, Domiziana Bergami, Mariella Santucci, Federica Franceschelli, Clara Capucci, Katerina Pazzaglia (138 anni in 8) alle quali si affiancano Elena Bandini, Lucia Morsiani, Laura Gorla, Giulia Martelliano e Giorgia Bellandi, oltre all'inossidabile Francesca Fustini. Paolo Seletti è coadiuvato da Filippo Bignotti in panchina, e il settore giovanile accoglie Stefano Morigi. Dopo una partenza incerta (3 sconfitte nelle prime 4 partite) la squadra cambia marcia, non perde più una partita e chiude la stagione regolare al primo posto. I playoff sono sempre un terno al lotto, ma la squadra denota carattere e sfrontatezza andando a vincere su tutti i campi (l'unico neo è rappresentato dal grave infortunio a Veronica Merighi che compromette il prosieguo della carriera). La finale per la promozione in Serie A3 è una doppia sfida contro Bassano del Grappa: le maghette soffrono ma cadono in piedi e cinque giorni dopo ribaltano il -2 dell'andata conquistando la promozione in A3.
 
La stagione 2013/2014 vede la Magika in A3 e iscritta a tutti i campionati giovanili. Si disputa anche la serie C come Polisportiva Lame, ufficialmente diventata società satellite. Il settore minibasket e giovanile conta sull’apporto di istruttori e allenatori quali Francesco De Santi, Francesca Farnè, Matilde Negroni, Alice Melandri, Domiziana Bergami e Gastone Marchesi.
Confermatissimo lo staff tecnico-medico, che vede ai vertici ancora Paolo Seletti e Maria Pia Torri. Anche la squadra dell'anno precedente è quasi interamente la stessa, ad eccezione di Elena Bandini e Giulia Martelliano il cui posto viene rimpiazzato con i graditissimi approdi in riva al Sillaro di Sofia Vespignani e Annalisa Vitari. La Magika affronta il campionato con il dovuto timore reverenziale nei confronti di compagini ottimamente attrezzate e con roster di tutto rispetto, ma fin da subito dimostra qualità e panchina lunga che, smentendo le previsioni della vigilia, portano la Magika a recitare un ruolo da protagonista: prima classificata nella poule promozione e l’A2 arriva con due giornate di anticipo. E’ la seconda promozione consecutiva per una Magika che continua a scrivere capitoli importanti della sua storia e ad affermarsi come realtà sempre più bella (e magica, è il caso di dirlo) nel panorama della pallacanestro femminile italiana. A livello giovanile le maghette Under19 vincono il titolo regionale e chiudono al quarto posto alle finali nazionali di categoria, mentre le ragazze dell'Under17 conquistano la medaglia d’argento alle finali nazionali, cedendo soltanto nel secondo tempo di una finale che era stata conquistata all’ultimo secondo il giorno prima con una tripla di Greta Lipparini.
 
La stagione 2014/2015 vede per la prima volta la Magika legata ad un main sponsor: ALFAGOMMA SPA, azienda lombarda di Vimercate leader nella produzione di tubi industriali e idraulici. E’ anche il primo anno in A2 per la squadra di Castel San Pietro Terme: Stella Panella, Veronica Schieppati e la croata Ivona Matic sono i colpi di mercato insieme alle confermate Mariella e Martina Santucci, Clara Capucci, Sofia Vespignani, Federica Franceschelli, Annalisa Vitari, Katerina Pazzaglia, Irene Tosi e Arianna Turroni. Poi a metà settembre il colpo grosso: Simona Ballardini, una delle più forti giocatrici della pallacanestro italiana, rinuncia all'A1 e sposa il progetto Magika, alla cui guida c’è ancora Paolo Seletti come capo allenatore, Massimo Casarini è ancora prezioso senior assistant e Giuseppe Calandriello è il nuovo vice. La preparatrice fisica è Marialisa Petrucci e confermatissima, preziosa ed insostituibile è Maria Pia Torri nel ruolo di fisioterapista. A gennaio arriva Federica Brunetti a rinforzare il reparto lunghe della Magika Alfagomma.
 
La squadra parte con un profilo basso, ma con grandi ambizioni e non tradisce le aspettative: vince il girone "C" di qualificazione e poi si piazza al primo posto nella Poule promozione. Disputa la Final Four di Coppa Italia dove viene fermata dal Geas Sesto San Giovanni e sfiora la promozione in A1 fermata sempre in gara tre dal Geas in un PalaFerrari mai visto cosi pieno.
 
Il capolavoro della Seletti-band si compie alle Finali Nazionali Under 19, dove la squadra arriva imbattuta e dopo aver bissato il titolo regionale dell'anno precedente: la Magika vince tutte le partite giocando una pallacanestro sempre più bella ed efficace ogni volta che il livello si alza. Le maghette superano la Reyer Venezia in semifinale e nella finalissima contro le padroni di casa di Battipaglia stupiscono ancora, gelando i mille spettatori presenti e vincendo meritatamente lo scudetto 2015 tra il tripudio delle giocatrici e dei tanti supporters arrivati dall'Emilia Romagna. Le senior della prima squadra e le ragazze della Serie B del Lame affittano un pulmino facendosi oltre 1000 chilometri di viaggio in due giorni per seguire le amiche e compagne di tante battaglie. Alla fine la gioia è incontenibile per il secondo scudetto di una società nata appena 8 anni prima.
 
Si archivia in questo modo la più straordinaria e indimenticabile stagione della Magika.
  
Non ci sono più le mitiche Ballardini-Matic-Schieppati-Vespignani nella stagione 2015-2016 che vede ai nastri di partenze le nuove giocatrici Alessandra Visconti, Irene Pieropan, Carlotta Gianolla, Cecilia Michelini e le giovanissime :Virgina Furlani-Martina Zampiga-Chiara Venturoli oltre alle confermatissime: Federica Brunetti-Federica Franceschelli-Mirella Santucci- Kateryna Pazzaglia- Clara Capucci- Stella Panella
Non è una stagione facile , ma a suo modo è strepitosa. Inseguiamo per tutto l'anno le posizioni di vertice. Ci sono le prime trasferte aeree nella storia della Magika. Portiamo la capolista La Spezia in una gara da 5 tempi supplementari (record italiano): al termine le due squadre si abbracciano stanchissime e salutano il pubblico che tributa loro una meritatissima standing-ovation. Si soffre un periodo negativo nella seconda parte della stagione, ma ci risolleviamo prima dei play-off. Perdiamo due giocatrici senior importanti ma diamo spazio alle nostre giovani, ed a inizio aprile arriva Ana Suarez , da Ferrol (A1 spagnola). Si riprende a sognare , l'aria è Magika. L'entusiasmo torna a crescere e aumenta di partita in partita . I tifosi seguono la squadra in massa . Sfioriamo il successo contro l'imbattuta Broni in quello che per anni rimarrà nella storia dello sport castellano come l'evento tecnico-agonistico-spettacolare di sempre e nonostante la sconfitta, un lungo applauso e il coro MA-GI-KA MA-GI-KA salgono altissimi scuotendo le fondamenta del Palaferrari ed è un meritato tributo alle splendide e fantastiche MAGHETTE.
La Magika continua a vedere un futuro brillante grazie alla giovani UNDER 13 che con 22 vittorie in 23 partite scrivono una stagione quasi perfetta che si conclude con la conquista del Titolo Regionale 2016.

La tradizione delle giovanili MAGIKA continua e davvero possiamo dire .... Piccole Maghette crescono...



 
Il sogno, continua…
 
Torna ai contenuti | Torna al menu