News-120 Magika Pallacanestro Castel San Pietro - Magika Pallacanestro Castel San Pietro Terme

Vai ai contenuti

Menu principale:

 
 
1 aprile 2016

MAGIKA IN TRASFERTA A SALERNO PER TENERE IL TERZO POSTO
 Dopo un buon test a Cavezzo mercoledì, la Magika va in Campania contro una squadra che deve ancora savlarsi 
 
Trasferta a Salerno per la Magika nel penultimo turno di regular season. Non sarà facile per le maghette, contro una squadra che punta a salvarsi e quindi combatterà per questo, una squadra giovane che potrà contare su giocatrici di talento di Battipaglia, ferma per il turno di riposo del campionato di A1. La Galletto Carpedil Salerno viene da tre sconfitte consecutive, dopo l'importantissimo successo ad Ancona, e al momento è terzultima. La Magika viene da una sconfitta casalinga contro Ariano Irpino dopo tre gare molto positive. Di positivo c’è stato anche il test infrasettimanale a Cavezzo, contro la squadra capolista della Serie B in Emilia Romagna. 



Queste le parole del coach della Magika Paolo Seletti in vista della gara di sabato sera a Salerno (palla a due ore 19.30):
“Abbiamo fatto un buon test mercoledì a Cavezzo, che ha rinfrancato molto dal punto di vista dello spirito. Siamo curiosi di vedere che tipo di prestazione possiamo tirar fuori sabato; sicuramente adesso respiriamo un buon clima, e c’è un entusiasmo rinnovato. Loro sono una squadra molto giovane e che si adatta al nostro stile di gioco; conseguentemente sono più imprevedibili, sono pericolose, hanno molto talento. Sono sostanzialmente la fucina di Battipaglia, una squadra che ha reclutato tantissimo a livello di settore giovanile e per noi non sarà una passeggiata. Per loro è quasi l’ultima spiaggia, quindi troveremo una squadra molto determinata. Il clima sarà sicuramente caldo e noi dobbiamo semplicemente restare concentrate su di noi e sulla qualità che possiamo esprimere a livello di gioco, cercando di tenere alto il volume di passaggi come è stato nello scrimmage di mercoledì.”
All’andata al PalaFerrari la Magika vinse 57-45, un match non stravinto ma sempre condotto, in cui Gianolla, Brunetti e Pieropan furono le maghette migliori.
 
Torna ai contenuti | Torna al menu