News-143 Magika Pallacanestro Castel San Pietro - Magika Pallacanestro Castel San Pietro Terme

Vai ai contenuti

Menu principale:

 
 
6 maggio 2016

NIENTE DA FARE PER LA MAGIKA, SI VA A GARA 3
 
Ferrara rovina la festa alle maghette espugnando il PalaFerrari. Sabato sera gara 3 a Ferrara alle 21
 
Tutto da rifare per la Magika. Dopo il grande successo di gara 1 a Ferrara che aveva fatto saltare il fattore campo e dato alle maghette la possibilità di chiudere la serie in casa, il fattore campo salta di nuovo con il successo fatto di determinazione e della squadra estense. Partita bruttina, molto dura, in cui le due squadre non hanno mai mollato, rispondendo continuamente ai colpi dell'avversario. La Magika paga una pessima serata ai tiri liberi e gridano vendetta due palloni entrati e usciti nei minuti finali su appoggi da sotto. Gioiscono le giocatrici di Ferrara alla fine, mentre le castellane dovranno ora cercare il secondo successo esterno per conquistare la finale. Sabato sera alle 21 al Palasport di Ferrara ne avranno la possibilità.


 
LA PARTITA
Magika Castel San Pietro Terme - Pff Bonfiglioli Ferrara 52-56 (parziali: 14-15, 16-15, 12-11, 10-15)
Magika: Gianolla 10, Venturi ne, Michelini, Capucci 2, Melandri, Franceschelli 5, Brunetti, Pazzaglia 6, Santucci 8, Pieropan 10, Furlani ne, Suarez 11. All. Seletti.
Ferrara: Nori ne, Rossi 12, Cecconi ne, Rulli 4, Innocenti 1, Rosset 10, Miccio 8, Savelli 3, Nako Moni 2, Missanelli 3, Bona 13. All. Stibiel.

Il primo vantaggio è della Magika da tre punti, che fanno subito esplodere un pubblico meraviglioso coordinato al meglio per il tifo. Ferrara è presente tuttavia e il primo periodo va via punto a punto. L'equilbrio si rompe nel secondo quarto quando la Magika va sul +8 (25-17). La reazione di Ferrara arriva pronta e racchiusa in un parziale di 10-0. Dal pari all'intervallo (30-30) la gara prosegue segnata da tanti, troppi, errori ai tiri liberi commessi dalla Magika (8/21 alla fine) e da un agonismo crescente. Ferrara perde per falli Rulli e a circa 4' dalla fine anche Bona per infortunio. Non perde il carattere però: tiene in difesa e mette alcuni canestri che risultano decisivi, come altri errori della Magika. C'è un canestro fondamentale dal mezzo angolo di Chiara Rossi e due liberi altrettanto fondamentali di Mery Nako Moni (ex Magika), prima dell'ultimo personale a segno di Rosset. Paolo Seletti semplicemente commenta dicendo "abbiamo sbagliato tutto e tutti."

APPUNTAMENTO A GARA 3
Sabato 7 maggio, gara 3, ore 21, Pala Hilton Pharma di Ferrara. In palio la finale. Ultima chance per entrambe.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu