News-147 Magika Pallacanestro Castel San Pietro - Magika Pallacanestro Castel San Pietro Terme

Vai ai contenuti

Menu principale:

 
 
16 maggio 2016

NIENTE DA FARE PER LA MAGIKA IN GARA 1 A BRONI, MERCOLEDì GARA 2 A CASTELLO
Le maghette sconfitte nel primo match di finale. Non basta un ottimo secondo quarto e un recupero nel finale.



Che fosse difficile lo si sapeva. Più che difficile anzi. Contro Broni serve “una partita fuori dalla norma”, per usare le parole di Coach Seletti. Broni è una squadra che non perdona ed è capace di segnare a ripetizione se non si sta attenti, con tante armi a disposizione. Alla Magika non è bastato un eccellente secondo quarto che aveva consentito alla squadra castellana di riprendere un avvio decisamente negativo e mettere la testa avanti, e non è bastato un ottimo avvio di quarto periodo che aveva permesso di tornare a -2 dopo essere tornate a -10 nel quarto precedente. Mercoledì per provare ad impattare la serie non basterà metà gara positiva. A tutti noi il dovere di provarci.

LA PARTITA

OMC Cignoli Broni - Magika Castel San Pietro Terme 69-56 (parziali: 24-14, 11-22, 14-3, 20-17)

Broni: Landi 3, Galbiati 18, Pavia 10, Dettori ne, Bratka 23, Vanin ne, Savini, Zampieri 5, Bonvecchio 2, Soli 2, Richter 6. All. Sacchi.

Magika: Gianolla 2, Venturi ne, Michelini, Capucci 2, Melandri, Franceschelli 5, Brunetti 22, Pazzaglia, Santucci 4, Pieropan 6, Furlani ne, Suárez 15. All. Seletti.

Partita subito in salita gara 1 per la Magika che viene doppiata più volte nel corso del primo quarto, andando sotto anche di 12 punti (24-12). Il secondo periodo vede una Magika viva, che risponde ai colpi di Broni e recupera punto su punto impattando il punteggio (31-31) a 2 minuti dall’intervallo lungo. Broni torna avanti di 4 poi la prima metà di gara è chiusa da un parziale di 5-0 Magika e da un gioco da tre punti di Ana Suárez che manda le maghette avanti 36-35, grazie anche ad una fantastica Federica Brunetti. Il terzo periodo si apre con una bomba di Ana, +4 Magika, ma è questo il punto più alto che raggiungiamo. Non riusciamo più a segnare nel terzo periodo mentre Broni riprende il vantaggio e allunga nuovamente a +10. Paghiamo troppi errori ma ancora riusciamo a riprenderci e in 4’ torniamo a -2 (49-47). A metà dell’ultimo periodo perdiamo Santucci per limite di falli, restiamo per un poco quasi a contatto, a -5, poi Broni allunga fino al +13 nell’ultimo minuto.



IL COMMENTO DI PAOLO SELETTI

"Loro sono forti come ce lo aspettavamo. Una partita normale ovviamente non ci lascia nessuna chance di vittoria. Bisogna giocare una partita al di fuori della norma e noi siamo riusciti a farlo soltanto per un quarto e mezzo, per tutto il secondo e per la prima metà del quarto periodo. Abbiamo avuto invece un approccio negativo alla gara nel primo quarto dove le abbiamo lasciate giocare troppo e se le lasci giocare ovviamente loro possono produrre quarti da 25 punti con una semplicità che non è di questa categoria. E poi siamo caduti corti nel quarto periodo, dove oggettivamente non c’erano più le risorse mentali e fisiche per tentare il riaggancio ed era evidente anche proprio guardando semplicemente le giocatrici.
C’è da dire però che sono passati un paio di treni, sicuramente ad inizio terzo periodo e poi nella rimonta finale, all’inizio del quarto periodo. Se fossimo stati un po’ più cinici probabilmente saremmo riusciti a scavare un piccolo break, quindi un paio di occasioni per portarla a casa te le lasciano e devi essere chirurgico in quelle situazioni. Se passa un treno e non ci sali sopra poi rischia di non passarne un altro con loro. Bratka, Galbiati, Pavia, sono sicuramente giocatrici che hanno un rating offensivo per cui si fa fatica a fare una partita a basso punteggio, Soli non perde mai la partita di mano per cui stiamo parlando di una squadra di mezza categoria sopra il campionato.
Noi abbiamo giocato una partita caparbia, Franceschelli ha giocato su un piede solo, come Brunetti in condizioni fisiche non straordinarie. Le altre sono state brave a restare nella partita con la testa sostanzialmente per 38 minuti e quindi credo che i presupposti per fare bene ci siano."

GARA 2: TUTTI AL PALAFERRARI

Mercoledì 18 maggio, gara 2 di finale al PalaFerrari. Palla a due ore 21. Avremo bisogno del supporto di tutti per cercare di allungare la serie a gara 3. Vamos Magika!

 
Torna ai contenuti | Torna al menu