News-155 Magika Pallacanestro Castel San Pietro - Magika Pallacanestro Castel San Pietro Terme

Vai ai contenuti

Menu principale:

 
 
27 giugno 2016

MAGIKA .... IL SETTORE GIOVANILE VA AVANTI..!!!

Magika Pallacanestro comunica che anche per la prossima stagione, anno sportivo 2016-2017, l’attività del settore giovanile proseguirà regolarmente, continuando la preziosa collaborazione con le società Pol. Lame e U.P. Calderara, alle quali va un grande ringraziamento.
La Magika disputerà ancora 4 campionati giovanili: Under18, Under16, Under14 e Under13, oltre ai quali ci sarà il gruppo delle esordienti del minibasket.
Una solida costante delle ultime stagioni è stato proprio il lavoro con i gruppi giovanili. Non solo i due scudetti Under15 (2012) e Under19 (2015), ma la crescita di tantissime ragazze, alcune delle quali sono arrivate ad esordire e giocare con la prima squadra della Magika in Serie A2. 



L’ultima stagione appena passata ha visto un altro titolo giovanile arrivare a Castel San Pietro Terme con la vittoria del campionato Under13 del gruppo 2003. Le piccole campionesse l’anno prossimo disputeranno l’Under14, un campionato che già alcune di loro a rotazione hanno giocato nei mesi scorsi, facendosi “le ossa”. Entusiasmo importante anche attorno al gruppo delle 2001 che giocherà nuovamente il campionato Under16, quest’anno però come annata forte. La stagione passata la Magika aveva disputato il torneo Under16 con un gruppo composto quasi interamente da ragazze del 2001, affrontando molte squadre formate da ragazze del 2000. E’ stata un annata di grande crescita per le maghette che ora cercheranno il salto di qualità. La crescita sarà comunque l’obiettivo comune per tutti i gruppi.
La guida tecnica del settore giovanile Magika sarà affidata agli allenatori Alberto Cilfone e Andrea Martinelli. Bebo e Mirtillo verranno affiancati da altri allenatori che la società sta cercando di individuare, per proseguire l’attività col più alto livello qualitativo possibile, come sempre fatto.
Non sono ancora svanite le speranze di poter partecipare all’A2 (o A1) con la prima squadra, anche se le possibilità in questo senso sono sempre più ridotte. 

 
Torna ai contenuti | Torna al menu