News-224 - Magika Pallacanestro Castel San Pietro Terme

Vai ai contenuti

Menu principale:

 
 
22 ottobre 2018

UNA BUONA MAGIKA PERDE CON IL VAL'D'ARDA

Val D'Arda Basket - Magika 67 - 49
(18-10; 30-32; 45-43)

Val D'Arda: Pdestà 10, Periti 2, Fabbricini 11, Rizzi 11, Bertoni, Zane 9, Minichino 24, Contini, Ampollini M, Rocca, Ampollini A, Perciasepe. All. Russo

Magika: Tintorri, Venturoli 7, Ventimiglia 7, Penna 2, Salvadego, Bellandi 6, Venturi M. 2, Bergami 4, Venturi L. , Evangelisti 4, Fabulli 2, Melloni 15. All. Cilfone Ass. Migliori e Giordano

Deve sudare 30 minuti la formazione piacentina per avere la meglio di una mai doma Magika, che lotta e fa intravedere anche un bel basket per alcuni tratti di partita.
Primo quarto che inizia con le castellane un po' contratte e subiscono la partenza delle padrone di casa che con Fabbricini e Rizzi allungano subito sul 9-3. L'ingresso di Melloni sblocca l'attacco della Magika, ma è la difesa che non funziona. Le biancorosse di coach Russo continuano a trovare la via del canestro con Minichino (buonissima la prova della ex Faenza) e il primo quarto si chiude sul 18-10. Il mini riposo serve per svegliare le ospiti, che confezionano un secondo quarto spettacolare. La difesa inizia a mordere, con Fabulli che nonostante la stazza inferiore toglie dal campo Fabbricini, ma soprattutto l'attacco inizia a trovare ritmo e velocità. Ventimiglia e Bergami spingono sull'acceleratore, Bellandi continua il lavoro iniziato da Fabulli e poco prima dell'intervallo Magika confeziona un parziale di 9-0 che le consente di sorpassare Val D'Arda poco prima dell'intervallo.
Le padrone di casa si riorganizzano, ma le maghette continuano a giocare con la giusta intensità e ribattono colpo su colpo alle piacentine; Minichino e Podestà iniziano a fare sul serio, ma Venturoli tiene sempre avanti le ospiti fino a che sul finire del quarto il canestro dell'ex giocatrice faentina riporta avanti le emiliane.
Ultimo quarto che sancisce nettamente la vittoria delle padrone di casa: Zane porta grande intensità ed è un cruccio per le biancoblu, che stremate non trovano più la via del canestro, a differenza di Rizzi e Podestà che bruciano a ripetizione la retina ospite. Forse ingeneroso il divario finale, ma sicuramente una vittoria meritata della formazione allenata da Russo. Le giovani castellane comunque mostrano sempre qualche passo in avanti in più, lottando e non arrendendosi contro nessuno.
Prossimo appuntamento Venerdì 26 Ottobre al PalaFerrari dove arriva un altra corazzata, la Siropack Cesena, che si è notevolmente rinforzata dopo aver vinto la Serie C lo scorso anno. 

 
Torna ai contenuti | Torna al menu